Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Prot.Civ. PRIMA DI PARTIRE PER UN LUNGO VIAGGIO… (edizione 2013)

PRIMA DI PARTIRE PER UN LUNGO VIAGGIO… (edizione 2013)

Una guida scaricabile e poi occasioni ed eventi di formazione in vista delle prossime attività estive (Campi di Reparto, Vacanze di Branco/Cerchio, Route di Clan). A cura del Settore Prot.Civ.


Corso di Primo Soccorso
Per lo svolgimento dei soggiorni didattico educativi in campeggio o in accantonamento alcune Regioni (ad esempio la vicina Toscana) prevedono l’obbligo che almeno un adulto accompagnatore sia in possesso di un attestato di frequenza ad un corso di primo soccorso sanitario conforme nei contenuti alle disposizioni di cui al DM 15 luglio 2003 n. 388 (Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale).
WORK IN PROGRESS: la Pattuglia del settore Prot.Civ. sta cercando di organizzare un Corso di Primo Soccorso con la collaborazione di un'associazione operante nell'ambito sanitario. Non appena avremo notizie in merito le comunicheremo via mail e le pubblicheremo sul sito.


Corso Antincendi Boschivi (formazione in materia di "accensione in sicurezza di fuochi controllati")
La Giunta Regionale dell’Emilia Romagna, con delibera n. 917 del 2 luglio 2012 ha approvato il "Nuovo Piano di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi" per il periodo 2012-2016 (in breve, Piano AIB, scaricabile da qui).
Alcune importanti novità coinvolgono direttamente le nostre attività scout (punto 6.2 del Piano). Eccone una sintesi.
I Sindaci possono autorizzare, anche nel periodo di massima pericolosità, l’accensione di fuochi, con le seguenti precisazioni:
a) per cucinare: purché si utilizzino strutture rimovibili o, comunque, si adottino i necessari accorgimenti idonei ad impedire la dispersione e la diffusione delle braci, delle faville e delle scintille;
b) per il fuoco di bivacco: sempre acceso al di fuori delle aree forestali e mai sottochioma, in assenza di vento, in aree ripulite dalla vegetazione erbacea ed arbustiva facilmente infiammabile, avendo cura di spegnere le braci dopo il loro utilizzo ed impedendo la diffusione di faville attraverso, ove necessario, apposite strutture rimovibili.

Alla presentazione al Sindaco della comunicazione dello svolgimento del campo già prevista dall’art. 14, comma 10, della L.R. 14/2008, andrà quindi allegata richiesta di autorizzazione all’accensione dei fuochi, ai sensi del punto 6.2 del Piano AIB 2012-2016 (modello di lettera al Sindaco), dando adeguata garanzia della conoscenza dei necessari accorgimenti atti a ridurre al minimo il rischio di incendio boschivo, attraverso l’attestazione di apposita formazione acquisita nell’ambito di attività formative realizzate dal Corpo forestale dello Stato, dalla Regione Emilia-Romagna o da altri enti preposti (può trattarsi ad esempio dei corsi in materia antincendio previsti dal D. Lgs. 81/2008, a seguito dei quali si può conseguire un attestato di idoneità tecnica, oppure dei più articolati corsi AIB realizzati dai coordinamenti provinciali delle associazioni di volontariato di protezione civile).
Inoltre, entro le 48 ore precedenti all’accensione dei fuochi, è obbligatorio dare preventiva comunicazione, per mail a so.bologna@corpoforestale.it , oppure al numero verde del CENTRO OPERATIVO REGIONALE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO (800841051), precisando le proprie generalità, un numero telefonico di reperibilità, Comune e località in cui si accendono i fuochi.
Consigliamo di dare una comunicazione unica e ben chiara riguardante tutto il periodo del campo, eventualmente accordandosi col proprietario dei terreni o degli immobili qualora si tratti di località in cui le attività scout si sviluppano ciclicamente per tutta l’estate.
La Regione Emilia Romagna e il Corpo Forestale dello Stato hanno organizzato una giornata di formazione destinata ai responsabili dei gruppi scout in materia di accensione in sicurezza di fuochi controllati: l’evento si è svolgerà sabato 11 maggio 2013 dalle 09.00 alle 13.30 a Bologna (ulteriori notizie ed iscrizioni qui).


Formazione per Alimentaristi
La Regione Emilia-Romagna con la legge regionale 11/2003 ha previsto formazione specifica per tutti gli operatori del settore alimentare (addetti alla produzione, preparazione, manipolazione e vendita alimenti) ritenuta utile per aumentare l’attenzione sulle norme igieniche e di comportamento.
Per lo svolgimento dei nostri campi estivi è opportuno quindi che almeno uno degli adulti accompagnatori (un cambusiere/cuciniere opp. un membro dello staff) sia in possesso dell'attestato di formazione per alimentaristi.
L'Ausl di Modena prevede due tipologie di corsi:
- Corsi di Formazione, per coloro che non hanno mai effettuato un corso per alimentaristi;
- Corsi di Aggiornamento, per coloro che hanno già frequentato il corso di formazione ma a cui è scaduto il periodo di validità dell’attestato.
Sedi dei Corsi: Modena (Baggiovara), Carpi, Mirandola, Sassuolo, Vignola, Pavullo n/F.
E’ possibile iscriversi direttamente sul sito dell’Ausl cliccando su questo link: http://www.ausl.mo.it/dsp/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/2548
Se vuoi informazioni ulteriori sui corsi di formazione, consulta: “Formazione alimentaristi: dove, quando, come”.


Per qualsiasi info contattare:


ALLEGATI CORRELATI:

Azioni sul documento